La storia di un’etichetta: Ilex Beatesca

La storia di Montalcino e del suo territorio racchiude una cultura ricca di significati, che ci porta a tempi lontani nei quali i valori erano espressione diretta della loro storia ed origine.

Lo stesso nome di Montalcino ed il suo stemma, svelano, studiandone la toponomastica, un forte legame con la propria terra. Mons Ilcinus, monte dei lecci, rivela quanto sia antica l’origine delle maestose piante sempreverdi di Quercia, presenze che caratterizzano in modo indelebile i boschi del territorio e la relativa bellezza.

Non è un caso che nello stesso ambiente abbia preso vita un vino potente ed elegante come il Brunello, quasi a suggellare un legame antico ed una forte assonanza con le caratteristiche del Sangiovese Grosso che qui si è sviluppato in una naturale simbiosi con i Lecci.

 

L’Azienda Beatesca ha voluto interpretare questo legame, dedicando il Suo Super Tuscan “Ilex” alla storia di Montalcino e di queste meravigliose ed ombrose creature, il cui nome latino è appunto Quercus Ilex, rendendo onore alla presenza di alcune di esse risalente ad oltre cinquecento anni fa.

 

 

 

Vedi specifiche prodotto:

https://beatesca.com/categoria-prodotto/ilex/

 

 

 

Articolo correlato:

http://www.montalcinonews.com/2019/11/raffaelli-“il-leccio-e-la-cultura-che-a-montalcino-si-e-persa”/

 

 

 

Loading...