La DOCG Brunello di Montalcino festeggia i suoi primi 50 anni

Nel Marzo del 1966 con un Decreto del Presidente della Repubblica veniva riconosciuta la Denominazione di Origine Controllata per il  vitigno “San Giovese”, chiamato a Montalcino “Brunello”.
Per festeggiare questo importante anniversario, 50 anni di storia, il Consorzio del vino Brunello di Montalcino ha voluto coinvolgere il mondo dell’Arte e della Cultura per creare un’immagine simbolo della capacita’ creativa di un’intera cultura territoriale che realizza una sorta di opera d’arte, il vino Brunello di Montalcino.
Durante il Benvenuto Brunello 2016  che si svolge a Montalcino dal 19 al 22 Febbraio 2016, verra’ presentata la nuova annata del vino Brunello, il Brunello 2011 il vino Rosso di Montalcino 2014 e la Riserva 2010.
In contemporanea sara’ presentata  la Mattonella celebrativa dell’annata 2015 che si prevede eccezionale e che quest’anno, appunto per l’occasione speciale del 50°anniversario,  e’ stata disegnata da 5  dei più quotati ed importanti rappresentanti della scena artistica contemporanea mondiale :
Sandro Chia, artista, pittore e scultore tra i protagonisti della Transavanguardia Italiana, investigatore dell’Arte nelle sue varie forme, in continuo viaggio nell’ incoscio del mondo per cercare nuovi flussi e scambi d’ispirazione e conoscenza, ed anche produttore di un’eccellente Brunello  di Montalcino, il “Castello di Romitorio”.
Pino Deodato che attraverso la sua pittura e la sua scultura  semplice e poetica racconta “le cose che ci sono ma non si vedono “: i sentimenti, le emozioni dell’animo umano  cercando di rendere accessibili argomenti che sarebbero difficili da spiegare.
Mimmo Paladino pittore, sculture ,incisore, grande scenografo e fotografo tra i principali esponenti della Transavanguardia italiana uno dei primi artisti italiani moderni a realizzare importanti installazioni urbane utilizzando e incastonando tra gli spazi  la sua arte magicamente alchemica, arcaica ed  onirica.
Gian Marco Montesano artista, scrittore e regista di teatro  ironico e drammatico che indaga la storia ed il  nostro passato rappresentandone le immagini che sono la sola cosa che rimane dal passato che sia capace di dare emozioni.
Lo Studio Bertozzi e Casoni fondato da Giampaolo Bertozzi e Stefano Dal Monte Casoni che hanno inventato un nuovo modo di fare ceramica contemporanea ed uniscono nella loro arte oltre all’ abilita’ esecutiva ed all’ ironia anche il tentativo di denuncia della caducita’ umana e del disfacimento della societa’ contemporanea.
Siamo percio’ tutti veramente molto curiosi di conoscere come questi artisti moderni e coraggiosi avranno interpretato  la mattonella celebrativa del 50° anniversario della DOCG Brunello e dato  vita a loro modo ad un simbolo, il vino e la  vite, carico di tradizione,  storia, significati arcaici, religiosi e pagani, la stella di questo territorio intorno alla quale tutto prende vita.

Loading...